Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2017

Turismo giapponese in Liguria: una tesi di Laurea

Immagine
Liguria e Giappone. Prospettive di sviluppo per un nuovo mercato turistico. E' questo il titolo di una tesi datata, ma ancora interessante! Vi propongo l'abstract: "Nonostante le iniziative stabilite negli ultimi anni e i progetti realizzati dalla Regione Liguria, il quadro turistico giapponese in Liguria risulta essere totalmente negativo; ma sembra che nessuno sappia e voglia reagire a questa situazione. Ciò è possibile notarlo semplicemente dalle considerazioni effettuate nel mio lavoro sull’analisi del mercato turistico giapponese in Italia e in Liguria. Solo il fatto che il Giappone è uno dei paesi generatori di turismo con la maggiore capacità di spesa nel settore “viaggi e turismo”, e che il nostro Paese risulta essere la meta turistica preferita in Europa dai turistici Giapponesi e dai repeaters, dovrebbe fare suonare un campanello di allarme per farci capire quanto questo mercato turistico sia per noi importante. Ma nonostante ciò non siamo capaci di “sfruttare” al…

Italia Giappone, il ruolo di Giovanni Battista Sidotti in un libro di Tomoko Furui

Immagine
Per il viaggio di novembre in Giappone ho portato con me, come compagno, un libro di Tomoko Furui, giornalista e autrice giapponese, sensibile ai temi dell'ambiente, che ha scelto di vivere nell'isola di Yakushima (13 mila abitanti sparsi in diversi villaggi, e 400 mila turisti attirati da alberi "sacri" antichissimi). Il libro è dedicato ad un italiano, un siciliano, pressoché sconosciuto, ed è scritto in un modo che solo gli stranieri appassionati riescono a fare quando scrivono di cose che riguardano il nostro Paese e la nostra storia. Dunque il libro dedicato a Giovanni Battista Sidotti (1668-1714), frutto di una ricerca certosina, racconta la vita di un uomo di fede ed il suo amore per il Giappone, il "paese d'oro" come lo definì Marco Polo, che ne aveva sentito parlare quando si trovava in Cina. Tomoko Furui descrive il viaggio di Sidotti, la sua permanenza a Manila e infine l'impresa di arrivare in Giappone nel 1708, come clandestino, visto ch…

Conferenze sull'utilizzo delle case vuote nei borghi a Tokyo e nell'Hokkaido

Immagine
400 i partecipanti alla conferenza di Tokyo sullo sviluppo dei borghi e l'albergo diffuso. Un risultato straordinario reso possibile dall'attivismo dell'Associazione dei borghi più belli del Giappone e anche dall'interesse in Giappone verso il modello sostenibile dell'albergo diffuso. Un'ora di relazione e 30 minuti per rispondere ad alcune delle tantissime domande dei presenti (Amministratori pubblici, giornalisti, studenti, consulenti, architetti e operatori turistici ed economici).  Ho tenuto la prima conferenza di presentazione dell'AD a Tokyo solo un anno fa, e il primo seminario lo scorso mese di aprile, e non immaginavo di vedere triplicato il numero dei partecipanti.  L'incontro si è svolto presso la sede dell'Istituto italiano di cultura che ha 360 posti a sedere, ma molta gente è rimasta in piedi per tutta la durata della conferenza. A questo incontro ha fatto seguito il 17 novembre un seminario che si è tenuto nell'Hokkaido, a Biei, pre…

Creative Local

Immagine
CREATIVE LOCALエリアリノベーション海外編|https://goo.gl/zLRUVf
Open A代表/公共R不動産ディレクターであり、東北芸術工科大学の教授である馬場 正尊 (Masataka Baba)さん、中江研さん、加藤優一さんによる海外事例をまとめた1冊です!学芸出版社から, 発売は12月6日、現在amazonで予約受付中です。
私は第二章でイタリアの小さな村や集落の取組み、アルベルゴ・ディフーゾについて書いています。前書の『世界の地方創生』より、大分詳しく経営方法や法規についても述べています。さらに、今回はカラーページです!イタリアの雰囲気がより伝わっていると思います。興味のある方は、ぜひどうぞ!!!
Da 6 Dicembre 2017 in Vendita il libro CREATIVE LOCAL, un modello di rivitalizzazione del mondo scritto dai 10 autori su Italia, Germania, America, Inghilterra e Cile. Le pagine che ho scritto riguardano due alberghi diffusi in Toscana e Calabria.
Purtroppo il libro e` scritto solo in lingua giapponese ma volevo dare un segno anche agli italiani. In tutto il mondo stiamo ammirando il lavoro e la passione per il territorio dei gestori che sono diffusi tutto in Italia. ( Il nostro precedente libro in Giugno e` stato già tradotto per Taiwan )
Vorrei ringraziare tutti gestori degli alberghi diffusi a cui ho fatto visita in questi due anni. Non ho potuto scrivere di tutti, ma …

Far rinascere i borghi. Idee dal Giappone

Immagine
Christian Martini Grimaldi ha pubblicato su La Stampa del 14 settembre un articolo interessante sul tema dei borghi giapponesi, un tema sul quale sto lavorando e al quale ho dedicato un intervento che è in parte disponibile anche in questo Blog.  Dopo anni di allarmi sul rischio estinzione dei borghi giapponesi, scrive Martini Grimaldi (“in particolare si puntava il dito sulla provincia di Hokkaido, dove quasi il 10% delle città era a rischio estinzione”), “complice anche il disastro nucleare di Fukushima, le cose hanno iniziato a cambiare. È maturata una consapevolezza più profonda sulle responsabilità verso l’ambiente, parole come «sostenibilità» e «slow life» hanno preso a circolare in un Paese che sino a quel terribile disastro del 2011 aveva già pianificato la costruzione di altre centrali atomiche per soddisfare il futuro fabbisogno energetico.  E ancora i tanti, troppi scandali di morti da superlavoro, (…) sono stati il detonatore di un nuovo trend: lo chiamano con un inglesismo …

Yukio Mishima, Dante e D'Annunzio

Immagine
Vi segnalo un articolo di Andrea Cionci, pubblicato su La Stampa nel mese di febbraio 2017 e che presenta brevemente Harukichi Shimoi, letterato giapponese traduttore di Dante e di D’Annunzio, nonchè organizzatore della prima trasvolata Italia-Giappone. “La letteratura italiana trasferita da Shimoi nel Sol levante- scrive Cionci - ha lasciato un segno profondo nella cultura giapponese tanto che Yukio Mishima conobbe D’Annunzio per suo tramite e, innamoratosi del poeta abruzzese, decise di imparare l’italiano per leggere le sue opere in lingua originale. Imparò così bene la nostra lingua, tanto da tradurre in giapponese, poi, Il Martirio di San Sebastiano (opera di D’Annunzio del 1910-’11 n.d.r.)”.   “Per D’Annunzio, il Giappone era, il luogo dei sogni, la meta inarrivabile per eccellenza tanto che, per raggiungerla, insieme a Shimoi, organizzò, nel 1920, l’impresa del volo Roma-Tokyo alla quale, tuttavia, non poté prendere parte direttamente perché coinvolto nell’impresa fiumana. Giord…